mercoledì 28 dicembre 2011

RENZO ARBORE - Geniale Ironia


Autentica espressione di 'Genialità Italiana' .

Nasce in Puglia nel 1937 , più precisamente a Foggia , Lorenzo Giovanni Arbore in arte RENZO ARBORE , uno tra i personaggi più popolari ed amati nella nostra penisola , che ormai da molti anni imperversa e porta alta la bandiera in tutto il globo terracqueo .
Cantautore, showman, conduttore radiofonico, personaggio televisivo, attore, sceneggiatore e regista , Arbore è un vero e proprio 'patrimonio nazionale' .
Con modi semplici , ma sottili , ironici ed autoironici , con le sue bizzarre trovate musicali e non , rappresenta ormai da tempo immemore l'Italianità , fatta di molti pregi e molti difetti .
Dopo essersi laureato in Giurisprudenza , appassionato di Jazz , inizia giovanissimo a distinguersi come clarinettista , al seguito di una Jazzband Foggiana (i Parker's Boys) , poi si trasferisce presto a Napoli dove frequenta il quartiere americano e viene scritturato dal Club Uso (United States Organization) di Calata San Marco per suonare ogni sera davanti ai militari della Nato .
Poi A Roma, dove mostra subito il suo vero talento e non si fermerà più .
Nel corso degli anni , prima nei '70s con memorabili trasmissioni radiofoniche (spesso assecondato dal grande Gianni Boncompagni) come Bandiera Gialla , Alto gradimento e Radio anche Noi .
Seguiranno programmi tv come Speciale per voi , una sorta di processo ai cantanti in voga alla fine degli anni '60s (un processo sui generis , al Festival di Sanremo , lo realizza nel 1990) e L'Altra Domenica , il suo primo vero successo .
È in quest'occasione che per la prima volta il pubblico entra in diretta comunicazione con la televisione .
Con il giovane critico cinematografico Roberto Benigni , il cugino americano Andy Luotto , i cartoni animati di Maurizio Nichetti , i collegamenti con Mario Marenco da Roma ed Isabella Rossellini da New York .
La lunga serie nel piccolo schermo continua successivamente con Tagli, ritagli e frattaglie (1980) e Cari amici vicini e lontani (1984) .
Il boom di Arbore è dietro l'angolo .
Arriva con Quelli della Notte , appuntamento notturno , divenuto 'cult' , con un gruppo di comici es intellettuali davvero 'ispirati' .
Il risultato è una notte d'evasione e di caciara , volutamente cialtrona : con Riccardo Pazzaglia , il filosofo partenopeo, Massimo Catalano , l'intellettuale viveur ,
Maurizio Ferrini il rappresentante comunista-romagnolo , Simona Marchini che sogna amori appassionanti davanti alle telenovelas , la cuginetta Marisa Laurito in perenne attesa del fidanzato .
Ma soprattutto Andy Luotto travestito da arabo e l'incomprensibile e dadaista Nino Frassica da Frate Antonino .
La trasmissione segna un'epoca e le battute , veri tormentoni , diventano lingua Italiana quotidiana .
Arbore bissa il successo con Indietro Tutta, una parodia della Tv tutta quiz .
Tra i mitici protagonisti , Nino Frassica in versione sgangherato presentatore, le ragazze coccodè e le ballerine brasiliane del Cacao Meravigliao, Robertino (Mario Marenco in versione baby con grembiule) , la sgangherata orchestra diretta da Gianni Mazza .
Arbore ha avuto il merito/demerito di scoprire e lanciare allora nuovi personaggi fra i quali Roberto Benigni, Gegé Telesforo, Franco e Giorgio Bracardi, Mario Marenco, Marisa Laurito, Nino Frassica, le mitiche Sorelle Bandiera , Milly Carlucci, Francesco Paolantoni, Paola Cortellesi (la voce cantante di "Cacao Meravigliao"), Daniele Luttazzi e valorizzarne altri come Michele Mirabella, Luciano De Crescenzo , l'attrice Maria Grazia Cucinotta .
Si dedica anche al cinema e come regista dirige "Il Pap'occhio" (1981) e "F.F.S.S. cioè che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene ?" (1983) , entrambi censuratissimi , causa le molte e sferzanti battute e le poco velate allusioni politico-religiose, in tempi dove la censura era ancora molto presente .
Ma Renzo Arbore vuol dire anche Musica .
Come musicista pubblica il suo primo album ("Ora o mai più ovvero cantautore da grande") nel gennaio 1981 , cui faranno seguito molte altre uscite , tra cui mi piace ricordare "Quelli della Notte" (1985) , "Discao Meravigliao" (1988) , "Tonight Renzo Swing !" (2002) , sempre accompagnato da gruppi nutriti di bravissimi turnisti/musicisti (La New Pathetic Elastic Orchestra , gli Arborigeni , gli Swing Maniacs) .
Nel 1986 celebra il suo grande amore per il Jazz con il brano "Il clarinetto" con il quale si presenta a Sanremo , piazzandosi al secondo posto .
Nel 1988 porta dal vivo in tv il meglio degli artisti italiani e internazionali nel programma Doc su Raidue .
Dopo aver dato vita all'Orchestra Italiana , amplia formazione che rivisita la tradizione Musicale Napoletana (altra grandissima passione del nostro Arbore) con la quale incide vari dischi con moltissime ed estenuanti tournée in giro per il mondo , ottiene spesso ulteriore successo , come quello trionfale nel 1993 al Radio City Music Hall di New York .
Attualmente , lui Pugliese , è certamente il più popolare 'Ambasciatore' della Musica Napoletana nel mondo .
Già presidente di 'Umbria Jazz' , da molti anni è presidente dell'associazione dei Disc-Jockey italiani e da oltre vent'anni è testimonial della 'Lega del Filo d'Oro' , associazione onlus che assiste persone sordocieche .
Dopo molte onoreficienze , nel 2010 gli è stato attribuito il 'Premio America' dalla Fondazione Italia-USA .
Nel 2011 Renzo Arbore e la sua Orchestra hanno compiuto un lunghissimo tour in giro per l'Italia , per festeggiare 'in primis' i 20 anni insieme e celebrare al tempo stesso i 150 anni dell'Unità d'Italia .
Il gran finale è previsto per il 31 dicembre a Torino , in piazza San Carlo , con un grande concerto dedicato alla Musica Popolare , in compagnia del Coro Alpino Italiano .
Allora , prima del brindisi , Cari Seguaci 'Vicini e Lontani' , gustatevi questo ... 'aperitivo' , carico di ironia e buona Musica .

Archetipo della Modernità .
http://www.megaupload.com/?d=V9UTDAE0

"... tu nella vita comandi fino a quando , ci hai stretto in mano il tuo telecomando ..."

2 commenti:

  1. Risposte
    1. il link di arbore: no megaupload, lo san tutti che non va...!

      Elimina