venerdì 16 ottobre 2009

NICOLA PIOVANI - Il Musicante

NICOLA PIOVANI , nasce a Roma ed è tra i più importanti e forse oggi il più celebre Autore Italiano di colonne sonore , Pianista , Compositore e Direttore d'Orchestra , è inoltre Autore di Teatro Musicale e di Musica da Concerto .
Da bambino comincia a studiare la fisarmonica , poi il pianoforte , prendendo lezioni private mentre studia al liceo Classico .
Dopo la maturità , si iscrive all'università La Sapienza nella facoltà di Lettere e Filosofia .
Nel 1967 si diploma in pianoforte da privatista al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano .
Sono gli anni della “contestazione” giovanile , ed all'università Piovani entra in un collettivo di cui fa parte fra gli altri il regista Silvano Agosti . Nel 1968 il gruppo produce una serie di cinegiornali che documentano il movimento studentesco , a Piovani viene affidato l'incarico di realizzare il commento musicale , sarà questa la sua prima colonna sonora .
L'esordio in un lungometraggio arriva l'anno successivo , Silvano Agosti gli chiede di lavorare per le musiche del suo "N. P. Il segreto" , con protagonista Irene Papas .
Nel frattempo Piovani continua a studiare e a fare diverse esperienze professionali. Per guadagnarsi da vivere suona in un locale di cabaret , collaborando anche con il grande compositore greco Manos Hadjidakis , per il quale si offre di lavorare allo scopo di studiare i segreti della composizione e della partitura orchestrale .
Fa l'arrangiatore per la casa discografica Produttori Associati , e viene coinvolto da Fabrizio De André come co-autore di due album , "Non al denaro, non all'amore né al cielo" e il successivo "Storia di un impiegato" .
Inizia poi la collaborazione con il regista Marco Bellocchio (che durerà più di un decennio) un'esperienza che porterà il compositore ad incontrare quasi tutti i maggiori autori del cinema Italiano degli anni '70 e '80 , tra cui i fratelli Taviani , Nanni Moretti , Mario Monicelli , Giuseppe Tornatore , Federico Fellini , proprio per il grande regista Riminese , Piovani scriverà le colonne sonore degli ultimi tre film , prendendo di fatto il posto del grandissimo Compositore scomparso Nino Rota . Sin dall’inizio affianca al lavoro nel Cinema quello per il Teatro, scrivendo musiche di scena per i lavori di Carlo Cecchi , Luca De Filippo, Maurizio Scaparro , Vittorio Gassman , creando nel 1989 , con Luigi Magni e Pietro Garinei la commedia musicale "I sette re di Roma" , con protagonista Gigi Proietti .
Lavora anche con celebri registi internazionali , come Bigas Luna , Jos Stelling, John Irvin , Sergej Bodrov , Philippe Lioret ed altri .
Molte le colonne sonore composte (molte anche le composizioni cameristiche) dal 1970 ad oggi , molti anche i premi ricevuti , fra questi tre David di Donatello (per "Ginger e Fred" di Fellini nel '86 , "Caro diario" nel '94 e "La stanza del figlio" di Nanni Moretti , nel 2001) , quattro premi Colonna sonora , due Nastri d’argento e due Ciak d’oro . Nel 1997 vince il Premio Rota e Premio SIAE alla carriera .
Alla fine degli anni Ottanta inizia inoltre il sodalizio artistico con lo scrittore Vincenzo Cerami , fondando la Compagnia della Luna , connubio ben riuscito tra Teatro , Musica ed Scrittura .
Nel 1999 , concretizza il futuro sodalizio con Roberto Benigni e raggiunge il massimo riconoscimento con "La vita è bella" , premiato con l'Oscar per la migliore colonna sonora .
Entra così a far parte dell'Olimpo dei Compositori , insieme ad altri Italiani (Rota , Morricone ed altri) , celebratissimi ed apprezzatissimi in tutto il mondo .
Mentre nel 2000 debutta con Concerto Fotogramma , un allestimento in cui Piovani arrangia in forma teatrale , trent'anni di composizioni per il Cinema .
Nel 2006 la Cgil commissiona a Cerami e Piovani , "La Cantata dei Cent’anni" , per celebrare un secolo di storia della confederazione sindacale .
L'anno successivo , con "L’équipier" di Philippe Lioret , ottiene la nomination al César , il premio del pubblico e la menzione speciale della giuria al Festival du Musique et Cinéma di Auxerre .
Sempre nel 2007 debutta con il disco "Epta" , suite orchestrale per sette musicisti che eseguono un ciclo di sette movimenti , scanditi da sette interventi di voci registrate che recitano frammenti di varia derivazione ispirati al numero sette ; questo è per così dire , il suo primo lavoro discografico , prodotto dall'etichetta Egea , nota per produzioni alla ricerca di aree confinanti tra generi musicali differenti (Jazz , Classica , Contemporanea ed Etnica) .
L'opera nasce , come riferito dallo stesso Piovani , dall'incontro e dalla conoscenza del famoso Matematico PierGiorgio Odifreddi , a Crotone , durante il Premio Pitagora , a cui sono seguiti scambi di lettere e piacevoli conversazioni , la seduzione del numero sette , interesse poco legato però ad argomentazioni cabalistiche ed esoteriche .
Nel 2008 ottiene un ulteriore ed importante riconoscimento , venendo insignito come "Chevalier dans l'ordre des Arts et Lettres" dal Ministro della Cultura Francese .
Nicola Piovani è così , probabilmente adesso , il maggior Compositore Italiano , il più apprezzato .
Giusto dedicargli Summa Gloria in questo blog .

A Voi , invece , l'ascolto (con una chicca "rippata" ormai fuor catalogo inclusa) .

Patrimonio Nazionale .



"... Mi dispiace , ma Io so' Io , ... e voi nun siete un ..." Monicelli & Sordi (1981)

3 commenti:

  1. Al seguente link potrete vedere il servizio della presentazione di "Epta", l'ultimo lavoro del premio Oscar Nicola Piovani

    http://www.uniroma.tv/?id_video=15792

    Ufficio Stampa di Uniroma.TV
    info@uniroma.tv
    http://www.uniroma.tv

    RispondiElimina